Touring Off Road Viaggi ed escursioni in fuoristrada
Home » Reportage e foto Viaggi 2017 » tris delle Alpi Luglio / Agosto 2017

Reportage e foto Viaggi 2017

tris delle Alpi Luglio / Agosto 2017

tris delle Alpi Luglio / Agosto 2017 - Touring Off Road

Che emozione  , che Montagne con la M maiuscola !!!! che Tour !!!!!

Continuiamo a riempirci la bocca di parolone straniere relative ai posti piu' disparati e lontani nel  Mondo , piu' sono lontani e piu' attirano , piu' aerei devi cambiare e piu' sono speciali

Continuiamo a cercare all' estero nuove mete e nuove avventure e siamo disposti a spendere fior di quattrini per andare .......... all' estero !!!!!

Bene , bravi , siamo proprio bravi .......... peccato che a due passi dalle nostre citta' Italiane abbiamo dei luoghi di Montagna incredibili ed unici al Mondo 

Posti dove i panorami si fondono con la storia ed i paesaggi sono uno piu' spettacolare dell' altro

Le Vie del Sale , le antiche strade militari di alta quota , le piste 4x4 sulle piste da sci , le arrampicate fino ai 3000 mt del Colle Sommelier ........  le nostri Alpi Occidentali , luoghi incantevoli e in grado di togliere il fiato curva dopo curva

Abbiamo fatto tre week end consecutivi dedicati a queste favolose Montagne che abbiamo raggiunto e girato in lungo ed in largo con i nostri amati fuoristrada e udite udite ....... senza uno straccio di divieto

Da qualche parte ancora qualcuno sta' riflettendo e sta cercando di andare incontro un po' a tutti , compresi noi viaggiatori in fuoristrada

E' il caso del Piemonte , in particolare nella zona della Val di Susa ed in quella di Cuneo dove le autorita' hanno comunicato tutta una serie di strade sterrate che si possono percorrere , a volte regolamentandole come nel caso del Sommelier e della Via del Sale , a volte lasciandole semplicemente aperte come i Monti della Luna di Cesana Torinese e lo Jafferau di Oulx

 

Bene , allora un plauso alla Regione Piemonte che dovrebbe essere da esempio anche per altre Regioni che invece continuano a chiudere tracciati senza porsi alcun problema inventandosi Parchi su Parchi dove a volte non puoi neanche entrare in bicicletta ne'  a cavallo e persino neanche a piedi

Un giorno diventeremo un grande Paese tutto vietato , tutto Parco , tutto finto ...... lo potremo vedere con delle web cam o su qualche super rivista , o in streaming video sui siti delle Regioni

E allora tutti staranno a casa con gli occhi fissi sulla tablet o sullo smart phone

I Rifugi chiuderanno , o comunque saranno aperti solo per gli sciatori .........ohohooh a proposito , una domanda ......... ma se il riscaldamento globale continuera'  cosi' e la neve tendera' ad essere sempre meno presente sulle Montagne cosa succedera' ?

Forse il popolo dei fuoristradisti potra' partecipare a tenere attiva l' economia di questi luoghi super vietati come la Valle d' Aosta ed il Trentino ?!!?

Forse capiranno che con le giuste regole e un po' di buon senso si potrebbero fare grandi cose per i fuoristradisti e per le strutture locali ? 

chissa' ......... meditate assessori , meditate !